giovedì 30 luglio 2009

Coda di rospo sott'olio al pesto genovese

Avrei preferito del tonno perchè questo è proprio il procedimento per la preparazione del tonno sott'olio, ma in pescheria ho trovato solo della rana pescatrice che, per la compattezza della sua carne, si presta molto a questa ricetta.



Ingredienti a porzione:
1 coda di rospo media
1 patata lessa
una manciata di fagiolini lessati tagliati a pezzetti
pesto genovese
olio extravergine di oliva
menta, aneto e limone grattugiato
sale



Preparazione:
Sfilettare e tagliare a tranci la coda di rospo.
Metterla in un pentolino coperta di olio.
Portare la temperatura dell'olio a 65/70° costanti per 40 minuti.
Una volta cotto, mettere il pesce in un vasetto di vetro con della menta, aneto e della buccia di limone grattugiata.
Inserire dell'olio fresco, non è necessario coprire tutto il pesce, chiudere con la pellicola a pelle e far riposare 4 - 5 giorni nel frigo.
Preparare il piatto adagiando sul fondo la patata a fettine, la coda di rospo scolata dall'olio, i fagiolini, un pomodorino tagliato in quattro e privato dei semi ed il pesto.
Regolare di sale.
Irrorare con un po' di olio e servire.

N.B. L'olio di cottura non si può usare per mantenere il pesce, ma si può tenere per un'altra preparazione del genere.


Con questa ricetta partecipo al contest::






E anche a Carvinin the kitchen: la sesta ricetta


31 commenti:

  1. complimenti per la ricetta, da provare subito.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  2. Ciao Lory qui in Sicilia non è molto in uso consumare i rospi... certo per me, cmq, visto l'aspetto in cui si presenta il piatto... andrebbe anche bene l'insaputa consumazione... Sei talmente in gamba che mi fiderei ciecamente!!!

    RispondiElimina
  3. che bel piatto squisito e leggero!! ciao!!

    RispondiElimina
  4. In questo concorso ci sono ricette fantastiche!
    complimenti Lory, un abbraccio

    RispondiElimina
  5. complimenti un ottimo modo per presentare la cosa di rospo

    RispondiElimina
  6. Adoro la coda di rospo e questa proprio mi mancava. Segnata e complimenti per l'idea con la variante sul tonno. Bella anche la presentazione :-)

    RispondiElimina
  7. Ciao Lory! era da un pò che non ti sentivamo! come stai?
    Otttimo questo piatto di pesce, ma da una veneziana..non ci si può aspettare che una ricetta di mare perfetta! davvero originale e gustoso!
    un bacione

    RispondiElimina
  8. Dev'essere ottimo!! Era da un pò che non ti si vedeva, tutto bene?
    :x

    RispondiElimina
  9. :) semplicemente perfetta!!!

    RispondiElimina
  10. Ricetta perfetta per me che adoro la coda di rospo...

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutti per aver apprezzato questa ricetta. Fatela perchè vale la pena, è buonissima.
    Sono rientrata dalle ferie qualche ora fa; si torna alla vita di sempre, ma appena possibile vi farò vedere le foto del mio viaggio...a zonzo per il nostro meraviglioso sud.

    @ maggye, si tratta di rana pescatrice, non è un anfibio, viene volgarmente chiamata "coda di rospo", ma è un ottimo pesce. Bacioni

    RispondiElimina
  12. Grazie!!
    :-P
    In bocca al lupo
    www.untoccodizenzero.it

    RispondiElimina
  13. Ciao!!! Porto una grande notizia!!! Su Giallo Zafferano è partita una sfida “all’ultima brace”!Si tratta di un concorso per aspiranti griller, con in palio un barbeque del valore di 1.000,00 euro!
    Non farti scappare l’occasione di metterti in gioco! Collegati ed iscriviti gratuitamente a Giallo zafferano e partecipa anche tu!
    Trovi maggiori informazioni seguendo questo link:
    http://forum.giallozafferano.it/contest-bbq-grilling-experience/
    Se hai bisogno di una mano a capire come funziona, sono a tua disposizione, clicca sul mio nome in questo messaggio ed accedi al mio blog, lasciami pure la tua richiesta per email o nel post dedicato a questa iniziativa…..spero di vederti tra i concorrenti!
    Con simpatia:
    Clamilla (su giallo zafferano sono martinaS)

    RispondiElimina
  14. ops... i did it again....... che gaff......
    cmq non mi era mai capitata sott'occhio :D

    RispondiElimina
  15. ma che buona questa ricetta lory e cosi particolare nel gusto e nell'abbinamento,la proverò anche perche cucino poco pesce proprio perche le ricette di pesce son sempre le stesa questa è davvero gustosa!!baci imma

    RispondiElimina
  16. Adoro il sapore della rana pescatrice,è delicatissima,si presta a molte varianti,questa è deliziosa :P

    RispondiElimina
  17. Grazie anche a Imma e Nanny. :-)
    maggye, no problem. Sapessi quante cose mi rendo conto di non conoscere quando vado in giro per i blog! Un bacione. :-)

    RispondiElimina
  18. Complimenti è davvero una ricetta interessantissima!
    Devo solo procurarmi un termometro!
    bacioni

    RispondiElimina
  19. Grazie saretta! Procuratelo e vedrai quante volte preparerai il pesce così. ;)
    Bacioni

    RispondiElimina
  20. CIAO stiamo preparando il pdf della raccolta!!!!

    serena
    dolcipensieri.wordpress.com

    RispondiElimina
  21. mi piace molto la coda di rospo, qui si mangia molto,vorrei provarla come proponi tu, ha un aspetto magnifico!

    RispondiElimina
  22. Infatti è un pesce molto usato nella parte alta dell'Adriatico. A me piace moltissimo e ti garantisco che fatta così è molto buona, l'importante è tenere costante la temperatura di cottura.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. La coda di rospo è in assoluto il mio pesce preferito. Questa ricetta è splendida...prendo nota!

    RispondiElimina
  24. Anche a me piace molto.
    Grazie per la considerazione. ;)
    Baci

    RispondiElimina
  25. La tua idea mi piace molto, complimenti anche per la splendida presentazione. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela!
      Pur di variare ne ne invento di tutti i colori... :))
      Buona settimana

      Elimina
  26. gnam!! dev'essere squisito, io il pesto lo metterei ovunque!

    RispondiElimina

Il tuo commento è sempre gradito. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...