mercoledì 23 dicembre 2009

Il mio tronchetto natalizio


Lo stimolo nasce dal Contest Natalizio "Il Tronchetto....In tutte le sue forme" e l'idea è stata quella di dare al tronchetto tradizionale di Natale l'aspetto di un tronco di pino, con la corteccia un po' screpolata, cosa tipica di quest'albero.
Altra rivoluzione della ricetta sta nell'impasto che è a lievitazione naturale e poi sfogliato.Essendo l'involucro molto sostanzioso, l'ho farcito con la mia crema pasticciera all'arancia e gocce di cioccolato che danno una gradevole croccantezza.
Ed ecco la ricetta:

Ingredienti del primo impasto:
200 g di pasta madre rinfrescata due volte
250 g di farina 0 più q.b. per la spianatoia
80 g di acqua tiepida
1 cucchiaio di zucchero
1 tuorlo
30 g di burro a pomata

Impastare tutti gli ingredienti aggiungendo per ultimo il burro.
Quando questo sarà assorbito totalmente, fare un palla, inciderla a croce e metterla a lievitare, coperta con la pellicola, finchè la croce non sia è completamente aperta (ca. 5 o 6 ore).
Ingredienti del secondo impasto:
Impasto precedente
150 g di farina 0
50 g di cacao amaro
80 g di zucchero aromatizzato con la bacca di vaniglia
50 g di miele di arancio
1 cucchiaio di Rum
30 g di burro a pomata

Impastare con lo stesso procedimento del precedente impasto e mettere a lievitare tutta la notte in frigo coperto bene dalla pellicola.

Ingredienti per la sfogliatura, farcitura e glassa:
120 g di burro a pomata
una manciata di gocce di cioccolato
1 albume
100 g di mandorle non pelate
1 cucchiaio di zucchero semolato
80 g di zucchero a velo
zucchero a velo per spolverizzare
Preparazione:
Dopo aver lasciato un paio d'ore l'impasto a temperatura ambiente, appiattirlo su una superficie infarinata tirando la pasta a rettangolo.
Con l'aiuto di una spatola spalmare il burro su circa 2/3 del rettangolo, lasciando un margine di 2 cm.
Ripiegare il lembo di pasta non imburrato su metà di quello imburrato e, sopra ancora, ripiegare il lembo che rimane.
Avremo tre strati di pasta che ne racchiudono due di burro.
Premere con il mattarello i bordi per sigillarli e lasciare la pasta in frigo circa 15 minuti avvolta dalla pellicola.
Continuare dando altre due pieghe da tre alla pastamantenendo un tempo di riposo di 30 minuti tra una piaga e l'altra.Ultimata la sfogliatura stendere la pasta sempre a rettangolo, spalmarci la crema all'arancia (fatta e raffreddata precedentemente) con le gocce di cioccolato e con delicatezza arrotolare il tutto.
Con un taglio trasversale togliere un pezzetto che sarà il ramo laterale del tronchetto.
Mettere a lievitare separati in due stampi a rotolo fatti con la carta forno (per intenderci devono sembrare due tubi, chiusi con le graffette in alto ed ai lati. Spero di essere stata chiara), in modo che lievitando mantengano la forma rotonda.
A lievitazione ultimata infornare a 200 gradi per 20 minuti, nel frattempo frullare le mandorle con lo zucchero semolato e, quando saranno ridotte in farina, mescolarle con lo zucchero a velo. Sbattere a schiuma leggera l'albume e amalgamare il tutto.
Aprire lo stampo di cartaforno, unire i due pezzi dando la forma del tronco, spalmare la glassa facendo attenzione di metterne un po' di più nella giuntura affinchè i due pezzi rimangano attaccati.
Spolverizzare con zucchero a velo.
Rimettere in forno per altri 20 minuti, considerando di accendere il grill dopo 10 minuti circa.
Appena uscito dal forno, picchiettare delicatamente con le dita sulla glassa in modo da screpolarla e dare l'effetto corteccia.
Far raffreddare su una gratella.

12 commenti:

  1. Lory, ma sembra verooo!
    è bellissimo!
    potrei essere un picchio? ;-)
    baci

    RispondiElimina
  2. Merry Christmas and Happy New Year! XO
    Nina

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso questo tronchetto e tu sei bravissima!!
    Saluti.
    Chabb

    RispondiElimina
  4. Pagnottella mi hai fatto morire dalle risate!!! =))
    Picchietta pure!!! =))
    Bacioni e Buon Natale

    Nina, Merry Xmas and Happy New Year to you too. :-*

    chabb. grazie mille, sei carinissima.
    Un abbraccio e Buone Feste a te. :)

    RispondiElimina
  5. Tanti Auguri di Buon Natale!

    RispondiElimina
  6. Da oggi sono una tua sostenitrice! Complimenti per il blog e AUGURI!!!!Tix

    RispondiElimina
  7. Ricetta un tantino complessa per me...ma dal risultato spettacolare!
    Complimenti davvero :)
    Ne approfitto di questo post per farti gli auguri (anche se posticipati) di Buon Natale e di un felice Anno nuovo :)

    RispondiElimina
  8. Grazie Maria, ricambio di cuore! :X
    Tix, grazia appena posso faccio un salto a curiosare da te. :)
    Gambetto è più difficile spiegarla che farla, credimi. :D Ricambio affettuosamente gli auguri a te e alla tua fidanzata, nonchè alla tua simpaticissima mamma. :)

    RispondiElimina
  9. Ti faccio i complimenti anche qui, non avevo notato subito la complessità della ricetta, quanto alla glassa esterna ed alla farcitura del rotolo: SPETTACOLO!!!
    Se hai voglia vieni a trovarmi nel mio blog:
    http://ornella-unpodimetrauncaffelaltro.blogspot.com/
    Ciao Ornell@

    RispondiElimina
  10. Grazie Ornella. Vengo a trovarti sicuramente. :)

    RispondiElimina
  11. Lory é uno spettacolo! Non avevo mai visto un tronchetto fatto così: sembra vero! Io non ce la potrei fare, troppo complicato per me...
    Non ti smentisci mai!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  12. Rita, la mia vena creativa del momento mi ispirava questo, in più, essendo una ricetta per un concorso a premi, dovevo creare qualcosa di diverso dal solito tronchetto che, bene o male è sempre quello...
    Grazie per i complimenti e per essere passata passata a trovarmi. Ti aspetto! ;;)

    RispondiElimina

Il tuo commento è sempre gradito. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...