lunedì 30 novembre 2009

Focaccine veneziane

Il profumo di genuino di queste focaccine mi riporta indietro nel tempo: rivedo le mani della mia adorata nonnina che impastano, noi bambini che la guardiamo incuriositi in silenzio mentre lavora e risento il buon odore del burro che invade tutta la casa.
Quelle che vendevano in panificio non erano così buone, le nostre erano state fatte da lei, con tutto il suo amore....






Ingredienti:
500 di farina 0
5 uova medie
50 g di latte
60 g di zucchero
15 g di miele di acacia
25 g di lievito di birra
10 g di sale
250 g di burro
Per la superficie:
1 uovo
zucchero semolato q.b.

Preparazione:
E' molto importante che sia tutto a temperatura ambiente prima di cominciare.
Mettere tutti gli ingredienti nell'impastatrice aggiungendo, però, il burro in quattro volte.
Lavorare bene per circa 10 minuti.
L'impasto risulterà morbido, ma dandogli un po' di giri sulla spianatoia ben infarinata, prenderà una consistenza elastica.
Stenderlo su una teglia coperta di carta forno, avvolgere nella pellicola e mettere in frigo tutta la notte.
Il mattino successivo, lasciare a temperatura ambiete per un paio d'ore, quindi formare delle palline da circa 60 g ciascuna (ne dovrebbero venire una ventina).
Far lievitare un'ora e mezza, dopo di che spennellare con l'uovo sbattuto, spolverizzare lo zucchero semolato sulla superficie e fare quattro incisioni al centro con la forbice, tenendola leggermente obliqua, in modo da formare dei cornettini.
Lasciar lievitare per un'altra mezzora.
Nel frattempo portare il forno alla temperatura di 200° abbassandolo a 180° al momento di infornare.
Tenere le focaccine per circa 20 minuti, non devono diventare scure.
Fare comunque la prova stecchino.
Con questa ricetta partecipo al contest di Un tocco di zenzero



sponsorizzato da:






31 commenti:

  1. Moooolto invitanti...a quest'ora poi!
    Immagino che profumo facciano per casa. Ricetta segnata, se ci riesco le preparo questo we!
    Grazie mille e bravissima :)

    RispondiElimina
  2. Sono bellissime e immagino buonissime, mi hai fatto venire la voglia di farle, ma quanto durano soffici? si possono fare oggi per domani?
    :x

    RispondiElimina
  3. che belle queste focaccine e soprattutto quanto è bello il ricordo che ne hai grazie a tua nonna.....un bacio!

    RispondiElimina
  4. bellissime e chissà che morbidose :p immagino il profimino delizioso che invade la casa quando le cuoci...mmmmm....che bontà!!!!
    bacioni :-*
    Fiorella

    RispondiElimina
  5. Che bellissime!!!!
    Le proverò senz'altro!

    RispondiElimina
  6. Che belle e immagino molto buone!

    RispondiElimina
  7. Che delizioso ricordo...tutto concentrato in queste focaccine fatte d'amore e di gusto :-)

    RispondiElimina
  8. mamma mia chissà che profumino!!! ottime!!

    RispondiElimina
  9. E chi meglio di una veneziana doc può postare questi dolcini!! devono essere davvero molto buoni!!!
    sicurmanete perfetti!
    un bacione

    RispondiElimina
  10. Per come cucino io ci sono un po' troppe uova, ma ragazzi, che volgia di addentarle!

    RispondiElimina
  11. Grazie mille a tutti.
    Ora rispondo nel dettaglio:

    @ Gambetto, aspetto di vedere le foto allora! ;) Io prossimamente posterò la ricetta della glassa al cioccolato bianco con cui ho coperto il cake di mandorle e limoncello che ho copiato da te.

    @ Solema, una volta raffreddate bene le metti in un sacchetto di nylon e si conservano bene per un po' di giorni. Chiaramente se hai un fornetto e li scaldi un po' diventano come appena fatti.

    @ Elena e @ pagnottella,
    questo è uno dei tantissimi bei ricordi che ho di mia nonna. Lei era una grande donna ed una grande cuoca, con un cuore grande così; da lei ho ereditato la passione per la cucina. :X

    @ graziella, tu sei veneziana come me, non le puoi non provare... ;;)

    @ Isafragola, è vero, in più, se è per quello, c'è anche tanto burro, ma queste si fanno così altrimenti non sarebbero così buone e profumatissime.
    Isabella, sei andata ieri a Bresso?
    Un abbraccio e spero di rivederti presto. :)

    RispondiElimina
  12. ma devono essere divineeee... bravissima!
    baci baci e buona serata.

    RispondiElimina
  13. E' proprio così cara Lory, ci sono pietanze che ti proiettano indietro in un tempo del quale risenti gli odori, i sapori e gli amori.Brava,Roby

    RispondiElimina
  14. Grazie Betty e Roby!!
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
  15. che belle e che buoneee!!! :-*

    RispondiElimina
  16. Sooonnyyy, tesoro mioooo!!! Grazie! :-*

    RispondiElimina
  17. ecco una cosa che non ho ancora provato a fare!!devo assolutamente cimentarmi, vedendo le tue mi hai invogliata!!..Bravissima sono stupende!!

    RispondiElimina
  18. buonissime!!! che languorino mi hai fatto venire!!!

    RispondiElimina
  19. Fantastica ricetta accompagnata da un merviglioso ricordo dell'infanzia :)

    RispondiElimina
  20. @ Morena, falle perchè ne vale la pena! ;)

    @ Micaela, hai ragione, ogni volta che guardo le foto sento ancora il profumino... :)

    @ Nanny, Grazie Nanny, il ricordo la arricchisce ancora di più per me.

    Un Grande abbraccio a tutti.

    RispondiElimina
  21. Ciao Lory: felicissima di conoscerti... poi siamo così vicine!!!
    A presto
    Patricia

    RispondiElimina
  22. Patricia!! Altrettanto per me.
    Sì siamo vicine e magari alla prossima biscottata o riunione, che dir si voglia, vengo anch'io. ;;)

    RispondiElimina
  23. Grazie Elena, altrettanto a te e famiglia.
    Un bacione

    RispondiElimina
  24. Era da un po' che cercavo queste focaccine, mi ispirano un sacco e poi le tue ricette sono davvero interessanti :) Grazie

    RispondiElimina
  25. Grazie mari angela, provale, sono veramente molto buone e grazie per i tuoi complimenti che mi hanno fatto molto piacere. :)

    RispondiElimina
  26. Gnam, gnam...le devo fare, sono curiosa di sapere come sono!!
    Ah! Grazie per il messaggino che hai scritto sul mio blog, ti ho risposto sul mio.
    Ti ho scritto di venire a Roma, se ti va di fare un corso con le sorelle simili,ecc.. oppure per visitare la nostra città!!
    Con il treno Es* ci vuole pochissimo...!!
    Kiss Elisa

    RispondiElimina
  27. Ho letto e ti ho anche risposto :).
    Ci vengo sicuramente anche perchè adoro Roma. Magari, se esiste un calendario delle lezioni, mi potresti dire dove mi posso informare? Su "A tavola con lo chef"? Così vedo di programmarmi.
    Grazie e bacioni.

    RispondiElimina

Il tuo commento è sempre gradito. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...